tanac01 tanac02 tanac03

La ridda di Pag, in forma nella quale si presenta oggi, è nata nella seconda metà del 19° secolo. In quel tempo, un gruppo dei fautori del risorgimento nazionale, insieme all' amministrazione della città, hanno rinnovato alcuni elementi della tradizione della città di Pag caduti in oblio. Allora, come oggi, la ridda era accompagnata dalla musica di "mišnjice". Gli etnologi non possiedono i dati da dove proviene il passo e il tatto base della ridda, ma si suppone che sia una mistura di vari stili arrivati a Pag nei secoli 15° e 16°, durante le grandi migrazioni. Allora, per l' avanzata dei Turchi, tantissimi abitanti di Lika, Gorski Kotar e Zara sono immigrati a Pag.

Read more...
Top Panel
Members Login

Lunedì 21 Ago 2017
Deutsch (DE-CH-AT)Croatian(HR)Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
Facebook MySpace Twitter Google Bookmarks RSS Feed 
La Città vecchia

sgrad01 sgrad02 sgrad03

La Città vecchia dista un chilometro dal centro della città di Pag, e dagli anni 70 del 20° secolo è la sua parte integrante. Una volta era una città fortificata, grande e ricca, dove si sfruttava il sale. Il porto della città era Košljun, paese nell' occidente dell' isola. C' era un altro porto per le imbarcazioni di media grandezza.

Nella città vecchia esistono numerosi residui dei muri delle case, di sentieri e fortificazioni, me i più conservati sono i residui del monastero francescano e della chiesa romanica di S. Maria, che per la prima volta si menziona nel 1192.

sgrad04 sgrad05 sgrad06

Nella città vecchia sono trovati residui dei monumenti antichi e dei fondamenti megaliti che indicano la possibilità di esistenza di una città già nel tempo ellenico. La chiesa di S. Maria è costruita probabilmente sui fondamenti di vecchia basilica croata del 8° secolo.
A causa delle sue saline, Pag è spesso stato il bersaglio di attacchi. In questo territorio, dal 11° al 15° secolo, combattevano due forti centri ecclesiastici, economici e militari, Zara e Arbe (Rab). Inoltre, Pag lottava costantemente per la propria autonomia, perciò nella Città vecchia si sono svolte tante battaglie. La più dannosa è accaduta il 30 marzo 1393. Pag è stato attaccato dai soldati di ventura, che lo hanno saccheggiato e incenerato.

sgrad07 sgrad08 sgrad09

Dopo il trasferimento della popolazione nel 1467, nel 1589 i Francescani costruirono il monastero vicino alla chiesa nella Città vecchia.
La Città vecchia è particolare per il pozzo del monastero e per la statua della Madonna della Città vecchia. Il pozzo si trova nel centro del cortile del monastero. La legenda dice che, quando una grande siccità rappresentava il pericolo per l' intera popolazione, i Paghesani pregavano la Madonna. Lei riempì il pozzo con acqua talmente che travasava sopra il bordo. I Paghesani diedero da bere al bestiame e fecero le riserve, e l' acqua era ancora abbondante. Da allora, dice la legenda il pozzo non può disseccare neanche nelle siccità più dure.
Ogni anno il 15 agosto, i Paghesani in processione solenne portano la statua della Madonna dalla Città vecchia alla chiesa dell' Assunzione di Maria a Pag. La statua vi resta fino al 8 settembre, alla Natività della S. Vergine quando di nuovo in processione solenne, la riportano nel suo santuario.

 

Itinerario

Inserisci i tuoi dati e calcolare come arrivare a Appartamenti “Holiday - Adriatic”


Tassi di cambio

Convertire 

in

  
 53 visitatori online
Tot. visite contenuti : 808884